alfabeta2 n. 14 + alfalibri n.6

Il potere come natura morta è il titolo della conversazione di Marco Dinelli con il grande poeta russo Lev Rubinstejn, tra i materiali che compongono il numero 14 di «alfabeta».

L’idea del potere – di un certo potere – da osservare come oggetto obsoleto, attraversa tutta la rivista, a partire dai tre testi in apertura che propongono le riflessioni in corso al Teatro Valle Occupato, un confronto con l’esperienza francese (Intermittenti e precari, a parlare è il sociologo Maurizio Lazzarato), un’analisi della crisi italiana inserita nel contesto europeo (la firma è di Vincenzo Visco) e un reportage di Claudia Bernardi dall’altra parte dell’Atlantico («Occupy Wall Street? Occupy USA!»).

Due focus, uno sul Tramonto del postmoderno, l’altro sull’Impossibilità della guerra. E nello stesso raggio di orizzonte la conversazione con Luca Rastello intitolata Piccola apologia della vivisezione, seconda puntata del ciclo Intellettuali e potere, i brevi saggi di Enrico Menduni e di Franco Voltaggio su due temi sensibili del nostro presente, l’esplosione dei social network e l’evoluzione della medicina istituzionale, l’acuta ricognizione di Elena Casetta sulla famiglia contemporanea.

A illustrare questo numero è Giuseppe Penone, di cui la rivista propone anche una lunga intervista con Bruno Corà.

Tra i materiali del supplemento «alfalibri» un ampio nucleo tematico sulla critica letteraria, un bel reportage di Giorgio Vasta dall’Islanda e la divagazione finale di Alessandro Bergonzoni, Primo acchito. Immagini di Enrico Cattaneo.

L’ebook comprende alfabeta + alfalibri  ed è disponibile in quattro formati:

  1. epub, per iPhone e iPad (con Bluefire, Stanza o Ibooks) e su tutti gli e-reader che supportano il formato epub o sul pc con ADE.
  2. mobipocket, per Amazon Kindle.
  3. pdf, per pc, ereader ed iPad (con Ibooks o Goodreader).
  4. tutti i tre formati epub+mobi+pdf in un unico archivio .zip

2 Risposte a ebook numero 14 – novembre 2011

  1. Furio Petrossi ha detto:

    La seconda opzione penso sia mobi, vero? (vedo due ePub)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *