Una spiegazione di questo sito

Questo e’ un prototipo per alfabeta2. Si compone di:

  • testata (e media della testata)
  • menu di navigazione
  • colonna degli articoli (questa)
  • colonna laterale
  • pie’ pagina

Cominciamo dalla testata: essa contiene il mone del sito (alfabeta2), un motto opzionale (dal 1979…) e alcune immagini oppure un video di sfondo. Essi servono a comunicare al lettore un tema dominante nei contenuti (un video, fotografie…).

Il video (visibile da pc) e’ muto, puo’ essere messo in pausa, e’ visibile solo nella home page. La risoluzione ottimale e’ 2000×1200, qui ho usato dei frammenti di Intolerance a bassa risoluzione, ma ho reso l’idea. Notare che il video e’ ancorato nello scorrimento.

La testata e’ molto alta, ma se e vado in na pagina interna ( qui)essa si assottiglia e non mostra piu’ il video, ma immagini. Posso caricare un gruppo di imagini che verranno mostrate in testata casualmente, ogni volta che la pagina verra’ caricata.

Se non voglio pubblicare un video in testata, posso usare le immagini, che verranno mostrate grandi in home page, e tagliate nelle pagine interne, con il medesimo meccanismo casuale.

Il menu di navigazione e’ lo strumento piu’ importante visitando da smartphone, e devono essere poste li’ le cose che normalmente sono ospitate sulla colonna laterale.

La colonna degli articoli (questa) e’ il cuore del sito e la  parte visualizzata pienamente sui telefonini (meta’ dei lettori di alfabeta2 usa uno smartphone per leggerci). In questo momento la home page visualizza solo un articolo alla volta  (posso mostrarne di piu’).

La colonna laterale viene vista pienamete solo su pc, mentre su smartphone viene spinta in fondo allo schermo diventando di fatto invisibile. Contiene il motore di ricerca, due o tre messaggi visivi importanti, l’elenco degli articoli recenti. E’ un ausilio alla comprensione del sito, ma la sua importanza non deve essere esagerata: su smartphone si usa molto di piu’ il menu di navigazione.

La sezione a pie’ pagina contiene due colonne variamente utilizzabili, la sua posizione la rende invisibile e quasi mai letta.

Conclusioni

Il tema utilizzato e’ di tipo responsive, si adatta cioe’ al tipo di dispositivo del lettore (pc, smartphone, tablet) modificando il proprio comportamento. E’ molto lineare, essenziale. E’ pensato per proporre pochi contenuti per volta, mettendoli al centro e valorizzandoli. I

l funzionamento della testata (video e immagini) permette di sottolineare i contenuti video e grafici proposti, aggiungendo ogni volta a piacere le foto o l video(qui ho usato Intolerance e se non erro Kounellis).

Questo e’un prototipo, con contenuti presi a prestito, collegamenti casuali, eccetera. Serve a rendere l’idea generale.

 

 

 

schema colore….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *