Mimmo Jodice, fotografie

Gianluca Ranzi
I misteri che il singolo riesce ad evocare sono miti esattamente come erano quelli dei popoli. Il residuo, le tracce, l’enigma, sono il punto di partenza delle immagini elusive, arcaiche e tragiche dell’Eden di Mimmo Jodice, che interrogano il mondo terreno delle merci in vetrina e degli oggetti utili per ritrovare poi la loro ragion d’essere solo nel bagliore incerto e sfuocato che regna ai suoi confini. È proprio ai confini che Jodice compie le sue incursioni, tra la luce che svela e l’ombra che avvolge, con un’attitudine che si direbbe nata più per la scultura e che ricorda il Medardo Rosso di «noi non siamo che scherzi di luce». Leggi tutto “Mimmo Jodice, fotografie”