La Libia come volontà e rappresentazione

Vermondo Brugnatelli

Nello stesso momento in cui migliaia di libici si stanno facendo massacrare, in nome della libertà, da un dittatore folle e sanguinario, un articolo di fondo di Piero Ostellino sul «Corriere della Sera» (9 marzo 2011) sottoscrive la poco profetica frase di Oriana Fallaci secondo cui quella islamica è una «civiltà che non conosce neanche il significato della parola libertà».

Difficile trovare un esempio più lampante di paraocchi ideologici. Nel nostro caso, quella che acceca Ostellino è la versione moderna dell’«orientalismo» descritto da Edward W. Said, l’ideologia funzionale all’imperialismo occidentale, secondo la quale l’Oriente (e quello mitico comprende anche l’Occidente islamico) sarebbe atavicamente restio a ogni cambiamento e comunque indolentemente propenso ad accontentarsi di ogni dispotismo. Leggi tutto “La Libia come volontà e rappresentazione”

Sommario del n° 8 – aprile 2011

03. Marco Rovelli Guerra agli immigrati
04. Vermondo Brugnatelli La Libia come volontà e rappresentazione
05. Manuela Gandini, Annamaria Fiorillo Ornamento e delitto Dialogo tra una critica d’arte e una Pm dei minori
05. Andrea Inglese Eravamo svegli

Il capitale illegale

06. Tonino Perna L’accumulazione criminale La borghesia mafiosa e la deriva illegale del capitalismo
07. Umberto Santino Per una storia delle idee di mafia Dall’«associazione malandrinesca» alla borghesia mafiosa Leggi tutto “Sommario del n° 8 – aprile 2011”

Il numero 8 da venerdì primo aprile in edicola e in libreria

«alfabeta2» numero 08

Quella che i mass media chiamano «mafia» o «criminalità organizzata» ha subìto negli ultimi decenni una profonda metamorfosi, trasformandosi in una nuova classe sociale che viene ormai definita «borghesia mafiosa». «Questa nuova classe sociale tende a vivere di rendite finanziarie ed extraprofitti che nascono dall’intreccio perverso tra Stato e Mercato». Così Tonino Perna, curatore del focus, introduce Il capitale illegale, seguito dai contributi di Umberto Santino, Ugo Biggeri, Tonio dell’Olio e Gabriella Gribaudi.

Gli interventi di Alain Badiou, Toni Negri, Jacques Rancière e Slavoj Žižek compongono il corpus L’idea di comunismo. I testi sono estratti dagli interventi pronunciati in occasione di una conferenza tenutasi a Londra nel maggio 2009 dal titolo On the idea of Communism. In Italia, con il titolo L’idea di comunismo, lo stesso libro sarà disponibile nel mese di aprile per le edizioni DeriveApprodi. Leggi tutto “Il numero 8 da venerdì primo aprile in edicola e in libreria”