5 risposte a “Alfa Zeta: D come Donne”

  1. che avrebbe mai scritto il Baudelaire per una macchina del caffé? [http://www.newsfood.com/data/iNodes/2010/03/04/20100304075535-8dfb7aec/Standards/400x.jpg]
    … amori divini e sdivinizzanti per gorgoni pubblicitarie e confortanti luoghi comuni italiani. atmosfera anni 60. quel po’ di voyeugerismo da dentro lo schermo. ottimo il quartetto.
    un saluto
    paola

  2. questo lavoro di forlani partito un po’ in sordina si sta rivelando un esperimento importante; una ricerca poetica originale che si interroga sul mezzo (in questo caso la rete) e tenta (e ci riesce) di utilizzare un linguaggio adatto al mezzo, senza perdere di vista la qualità estetica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *