Libri/Le classifiche di qualità

Alberto Casadei, Andrea Cortellessa, Guido Mazzoni

Da anni Alberto Arbasino invoca un coefficiente di qualità per i libri, alternativo alle classifiche di vendita. Come mai alberghi e ristoranti si misurano a stelle (o a forchette & cappelli) e per i libri contano solo i dati di mercato? È come se il ristorante migliore venisse considerato McDonald’s. Da tempo il successo quantitativo dei «prodotti culturali» sembra azzerare ogni discussione sul valore delle opere d’arte, nonché sui contenuti – stili di vita, visioni del mondo, aspettative di futuro – che da sempre esse veicolano.

Leggi tutto “Libri/Le classifiche di qualità”

Pordenonelegge-Stephen Dedalus: i risultati di giugno

Come da regolamento, sono stati esclusi dalle votazioni i libri di Massimo Gezzi (L’attimo dopo, luca sossella sditore) e Guido Mazzoni (I mondi, donzelli editore) per la Poesia; La strada di Levi di Marco Belpoliti-Andrea Cortellessa-Davide Ferrario (chiarelettere) per le Altre Scritture.

Narrativa

1. Helena Janeczek, Le rondini di Montecassino, Guanda 45
2. Paolo Zanotti, Bambini bonsai, Ponte alle Grazie 32
3. Gabriele Frasca, Dai cancelli d’acciaio, luca sossella editore 28
4. Michele Mari, Rosso Floyd, Einaudi 25
5. Carlo D’Amicis, La battuta perfetta, minimum fax 20
6. Emanuele Trevi, Il libro della gioia perpetua, Rizzoli 19
7. Davide Longo, L’uomo verticale, Fandango Libri 16
8. Antonio Pennacchi, Canale Mussolini, Mondadori 12
9. Fabio Geda, Nel mare ci sono i coccodrilli, Baldini Castoldi Dalai 11
10. Dante G. Munafò, Ologramma con gatto nero, Editrice Zona 11 Leggi tutto “Pordenonelegge-Stephen Dedalus: i risultati di giugno”